Prendi in carico le tue impostazioni sulla privacy di Google | VPNOverview

Controllo della privacy di GoogleAbbiamo tutti avuto l’esperienza della ricerca di un prodotto su Google, solo per visualizzare annunci pubblicitari per quel prodotto ovunque guardi online per i prossimi giorni. La pubblicità mirata è la principale fonte di reddito di Google. Google migliora ulteriormente i suoi dati su di te per fornire informazioni migliori agli inserzionisti. Lo fanno monitorando la tua posizione tramite l’app Google e le mappe di Google. Inoltre notano quali video di YouTube cerchi e guardi, e molto altro ancora. In effetti, la quantità di informazioni che Google può raccogliere su di te è sconcertante. Il monitoraggio e la regolazione delle impostazioni sulla privacy di Google è un modo per proteggere la tua privacy online.


Preoccupazioni sulla privacy e Google

In un recente commento pubblicato su CNBC, il CEO di Duck Duck Go, un motore di ricerca per gli interessati alla privacy, ha sottolineato la grande quantità di informazioni che Google raccoglie sui suoi utenti. La maggior parte dei siti Web ha inseguitori di Google nascosti nel sito, che consente a Google di rintracciarti non solo quando sei sulla pagina Web di Google, ma su quasi tutti i siti Web visitati in un giorno. Potresti pensare che questo sia solo un concorrente che spaventa le persone, ma i numeri lo supportano. Il Congresso degli Stati Uniti non ha quasi preso provvedimenti per porre restrizioni alla capacità di Google di aspirare camion carichi di informazioni sui suoi utenti. In generale, Google si regola per problemi di privacy. Pur mantenendo una buona immagine pubblica è importante per Google, genera entrate quasi interamente dalla pubblicità mirata. Quanto influisce sulle decisioni di Google? E cosa ci dice che Google ha appena rimosso “Non essere cattivo” dal suo Codice di condotta.

Ricerca delle impostazioni sulla privacy di Google

Come forse avrai notato, di tanto in tanto la politica sulla privacy di Google cambia. La società ha reso facile l’accesso alle impostazioni e ai controlli necessari per gestire le impostazioni sulla privacy, se sai dove andare! Di seguito puoi scoprire quali modifiche puoi apportare alle impostazioni per migliorare la tua privacy.

Uno dei primi posti da visitare è la pagina sulla privacy di Google. Qui Google illustra come utilizzano le informazioni raccolte per migliorare la tua esperienza su Internet e semplificarti la vita. Naturalmente, vendono anche tali informazioni agli inserzionisti. Spetta a voi prendere decisioni sulle informazioni che condividerete e su ciò che preferite mantenere privato. Tuttavia, l’utilizzo di Google ti costerà sempre.

Account Google benvenuto

Dalla pagina Privacy, puoi accedere alla pagina “Il mio account” che ti permetterà di iniziare a modificare le tue impostazioni sulla privacy. Una delle aree più importanti di questa pagina è la sezione “Accesso e sicurezza”. Qui puoi cambiare la tua password e monitorare quali dispositivi sono stati utilizzati per accedere al tuo account Google. L’aggiornamento regolare della password con una combinazione efficace su base regolare è una buona misura di sicurezza.

Controllo della privacy piccoloVedrai anche un’area contrassegnata come “Controllo della privacy”. Questo ti guiderà attraverso le varie opzioni di privacy che puoi modificare in Google. Facendo clic su “Inizia” inizierà il processo di aggiornamento delle impostazioni sulla privacy.

Quali impostazioni è possibile modificare?

Nella pagina Controllo privacy è possibile regolare le impostazioni in base alle proprie preferenze. Questo non solo ti offre la possibilità di guadagnare più privacy, ma ti mostra anche quali tipi di dati vengono raccolti da Google. Di seguito puoi leggere tutte le diverse sezioni e come regolare le impostazioni. Scoprirai che Google raccoglie informazioni su tutto, dalle cose che cerchi ai luoghi che hai visitato.

Attività Web e app

Google monitora regolarmente i siti visitati su Internet durante l’utilizzo del browser Chrome. Inoltre, tengono traccia delle app che usi sul telefono, dei tipi di cose e dei luoghi che cerchi e altro ancora. Quando inizi a digitare una ricerca web o un indirizzo Internet, Google offre suggerimenti che potrebbero completare la tua ricerca. Questi suggerimenti provengono dall’analisi del tuo profilo. Questo rende la tua navigazione più veloce e più intuitiva. Google condivide queste informazioni su tutti i tuoi dispositivi e tra app come Chrome, Maps, Google Assistant e altre.

Per modificare questo comportamento, è necessario fare clic su “Gestisci Web & Attività app “, dalla schermata successiva fare clic su” Modifica impostazioni “. Nella schermata successiva puoi finalmente disattivare questa opzione o limitare le app attraverso le quali Google può raccogliere informazioni.

Attività Web

Cronologia delle posizioni

L’uso da parte di Google della cronologia delle posizioni potrebbe essere una delle funzionalità più inquietanti di Google per coloro che sono preoccupati per la loro privacy. L’azienda può prevedere se stai andando in bicicletta, a piedi o in auto in base alle informazioni sulla posizione. Google ti traccia anche tramite Wi-Fi nelle vicinanze e può tracciarti tramite Bluetooth, anche se il Bluetooth è disattivato. In cambio, Google fornirà informazioni sul traffico sui tuoi percorsi abituali e annunci mirati in base alla tua posizione. Google lo fa analizzando i tuoi percorsi abituali che includono il tuo indirizzo di casa, il luogo di lavoro, dove lasci i tuoi figli a scuola e il tuo bar preferito che ti colpisci dopo il lavoro.

Google insiste sul fatto che non vendono queste informazioni agli inserzionisti. Tuttavia, se cerchi un ristorante nelle vicinanze, utilizza la tua posizione per fornire suggerimenti migliori. Ciò rende sicuramente la pubblicità tramite Google più preziosa per le aziende.

Se preferisci disattivare il monitoraggio della posizione di Google, dalla schermata “Controllo privacy”, fai clic su “Gestisci cronologia delle posizioni”. Questo ti porterà a una mappa che mostra tutti i luoghi che hai visitato. Da lì fai clic su “Gestisci cronologia delle posizioni” e arriverai finalmente a una schermata in cui puoi disabilitare il tracciamento della posizione di Google.

Cronologia delle posizioni

Informazioni sul dispositivo

Le informazioni sul dispositivo consentono a Google di riconoscere i nomi dei contatti nel telefono, riconoscere gli eventi nel tuo calendario e quali app utilizzi. Google utilizza queste informazioni per riconoscere quando le chiedi di chiamare un contatto che hai memorizzato. Per disattivare questa funzione, fai clic su Gestisci informazioni dispositivo, quindi fai clic su Cambia impostazione per visualizzare la schermata in cui puoi disabilitare queste informazioni.

Informazioni sul dispositivo

Attività vocale e audio

Quando dici “Ehi Google”, questo fa sì che l’assistente di Google ascolti e obbedisca a qualsiasi comando venga dopo. Per essere pronto ad ascoltarti ogni volta che dai comandi, il tuo dispositivo deve essere costantemente in ascolto di quelle parole trigger. Ci sono alternative, però. Puoi limitare Google Voice all’ascolto solo quando lo attivi con un’azione specifica. Ad esempio, è possibile tenere premuto il pulsante Home per richiamare l’assistente e ascoltare un comando.

Google registra anche la tua voce per rendere più semplice la comprensione dell’app da parte tua. Se questa non è una funzione che preferisci aver attivato, dalla finestra “Controllo privacy”, fai clic su “Gestisci voce & Attività audio “. Dalla “Voce & Schermata Attività audio “, fare clic su” Modifica impostazioni “. Verrà visualizzata una schermata in cui è possibile disattivare la funzione di registrazione vocale.

Attività vocale

Cronologia delle ricerche di YouTube e cronologia visualizzazioni

Quando pensi al motore di ricerca di Google, probabilmente hai in mente la schermata di Google.com in cui conduci gran parte delle tue ricerche. Tuttavia, YouTube, un programma di Google, ha oltre un miliardo di utenti stessi. Ogni giorno milioni di utenti cercano su YouTube informazioni, video dimostrativi, intrattenimento e altro. Google registra i dati e li utilizza per contribuire a creare “esperienze più personalizzate nei servizi Google”. Ciò significa che una ricerca di YouTube si diffonderà in tutti i servizi Google che utilizzi per creare un profilo più personalizzato dei tuoi Mi piace e Non mi piace.

Puoi gestire i tuoi dati e disattivare questa funzione per mantenere le tue informazioni personali più private. Dal “Controllo della privacy”, fai clic su “Gestisci cronologia ricerche di YouTube”. Questo ti porterà alla pagina delle attività, dove puoi eliminare le ricerche di YouTube dal tuo record. Sebbene non sia possibile cancellare tutte le ricerche contemporaneamente, puoi fare clic sui tre punti accanto alla data e fare clic su Elimina per cancellare tutte le ricerche di quel giorno. Puoi anche cercare le cose che hai cercato che desideri eliminare per il tuo record. Nella parte superiore, digita “Justin Bieber” per trovare ogni volta che hai cercato Justin Bieber. Puoi quindi eliminare ognuna di queste ricerche per nascondere il tuo amore per Bieber – da Google in ogni caso.

Fai clic su “Modifica impostazioni” e verrai visualizzato in una schermata per impedire a Google di registrare le tue ricerche in futuro. Allo stesso modo, Google registra i video che guardi su YouTube. Dalla schermata “Controllo privacy”, fai clic su “Gestisci cronologia visualizzazioni YouTube”. Questo ti porterà alla schermata delle attività in cui puoi cercare ed eliminare i video di YouTube che hai guardato dal record di Google. Fai clic su “Modifica impostazioni” per impedire a Google di tracciare i video futuri che guarderai su YouTube.

Storia di YouTube

Altri passaggi per proteggere la tua privacy

La portata di Google su Internet è pervasiva e la maggior parte di noi ha fatto affidamento sui servizi offerti da Google. Ciò rende quasi impossibile evitare che Google rintracci alcune delle tue informazioni online. Ci sono alcune cose che puoi fare per ridurre il tuo footprint in Google oltre ai passaggi sopra elencati. Diffondere le tue ricerche web su diversi motori di ricerca aiuta a impedire a qualsiasi azienda di creare un quadro completo di chi sei. L’uso di browser diversi per accedere a diversi tipi di informazioni può anche aiutare a confondere le tue informazioni online.

L’uso di una VPN per connettersi a Internet può mettere un intermediario tra te e le informazioni che cerchi online. Fare semplicemente ricerche su Internet, ricerche su YouTube e navigare attraverso una VPN può limitare le informazioni che Google è in grado di raccogliere sulle tue abitudini online. Prendi in considerazione l’iscrizione a un servizio VPN di qualità per proteggere la tua privacy.

Ricorda che questo non funzionerà se hai effettuato l’accesso su uno dei tuoi account Google. Questo include cose come YouTube e Gmail. Tuttavia, modificando le impostazioni del tuo account Google puoi già limitare ciò che Google sa di te!

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map