Come proteggere la tua privacy sui dispositivi Android | VPNOverview

Telefono cellulare AndroidIl sistema operativo Android è oggi il più dominante sul mercato. Android possiede l’87 percento del mercato degli smartphone. Inoltre, il 66 percento dei tablet utilizza Android. Negli Stati Uniti, questo si traduce in oltre 107 milioni di persone con un telefono Android in tasca ogni giorno. Sebbene la maggior parte di noi apprezzi la convenienza e il servizio offerti sui nostri telefoni Android, molti potrebbero non essere consapevoli dei rischi per la propria privacy con l’uso di questi dispositivi. Apportando alcune modifiche al tuo dispositivo Android, puoi garantire una migliore protezione della tua privacy.


Perché preoccuparsi della privacy di Android?

Con Android come il più grande sistema operativo per dispositivi smartphone e Google con un nome così riconosciuto, potresti pensare che non ci siano dubbi sulla privacy usando i loro prodotti. Sfortunatamente, una semplice lettura della politica sulla privacy di Android rivela molto che riguarda gli esperti della privacy.

Le norme sulla privacy di Google spiegano il fatto che il tuo dispositivo Android raccoglierà informazioni tra cui il contenuto di email, foto e video. Tiene inoltre traccia del modo in cui usi app e browser sul dispositivo. Inoltre, Google raccoglie informazioni sui termini di ricerca, su come interagisci con gli annunci, su chi chiami e per quanto tempo parli con loro. Android monitora la tua posizione tramite GPS, i sensori nel tuo dispositivo e il vicino Wi-Fi, torri cellulari e dispositivi Bluetooth.

Tutte queste informazioni vengono raccolte per migliorare i loro servizi. Google desidera in particolare migliorare il targeting migliore per gli inserzionisti. Google può addebitare un costo maggiore se può indirizzare gli annunci su gruppi di persone molto specifici. La maggior parte dei profitti di Google da Android proviene dalla pubblicità basata sulle informazioni raccolte su di te dal tuo dispositivo.

Impostazioni annunci

Prendere in carico le impostazioni degli annunci sul tuo dispositivo Android è uno dei migliori passi che puoi adottare per proteggere i tuoi dati personali.

Impostazioni di privacy Android

Per fare ciò vai alle impostazioni sul tuo dispositivo Android. Cerca “Google”. Può essere trovato in una scheda personale o di sistema a seconda del dispositivo. Toccalo per visualizzare le impostazioni direttamente correlate al tuo account Google.

Impostazioni di privacy Android

Sulla maggior parte dei dispositivi, “Annunci” appare nella parte superiore dell’elenco. Tocca “Annunci” per visualizzare le impostazioni associate alla pubblicità indirizzata al tuo account Google.

Impostazioni di privacy Android

Nella schermata “Annunci” puoi toccare “Annunci di Google” per essere indirizzato a una pagina web che delinea ulteriori informazioni su come Google utilizza le tue informazioni nella pubblicità. Per impedire ad app e servizi su Android di creare profili personalizzati della tua attività a fini pubblicitari, fai clic sul dispositivo di scorrimento accanto a “Disattiva personalizzazione annunci”. Ciò interrompe tutta la profilazione futura e interrompe l’uso del tuo profilo per mostrare annunci mirati.

Per fare un ulteriore passo, puoi toccare “Reimposta ID pubblicità” per rimuovere le informazioni già memorizzate sul tuo profilo dall’ID che Google assegna al tuo account.

Impostazioni di rilevamento della posizione

Uno dei modi più subdoli in cui Android crea un profilo dei tuoi interessi per gli inserzionisti è attraverso il monitoraggio della tua posizione. Le informazioni su dove vai con il tuo dispositivo Android forniscono dettagli cruciali sulla tua vita offline che altrimenti gli inserzionisti non potrebbero ottenere. In molti modi, questo può essere un incubo per coloro che sono preoccupati per la loro privacy.

Tracciando sempre dove si trova il tuo dispositivo Android, Google può determinare la tua casa e il luogo di lavoro, dove fai spesso acquisti, chi è il tuo medico, dove vanno i tuoi figli a scuola e molti altri dettagli privati. Si tratta di informazioni che normalmente non condivideresti volontariamente con Google e che quasi sicuramente non vorresti condividere con gli inserzionisti. La modifica delle impostazioni della posizione può aiutare a mantenere privati ​​i tuoi dati personali.

Impostazioni di privacy Android

Nel menu Impostazioni, le impostazioni relative alla posizione sono spesso disponibili nella sezione “Privacy e sicurezza”. Tuttavia, su alcuni dispositivi può essere semplicemente trovato in “Posizione” o in un’intestazione simile.

Impostazioni di privacy Android

Nella “Schermata Privacy e sicurezza”, tocca “Posizione” per regolare le impostazioni della posizione.

Impostazioni di privacy Android

Qui puoi scorrere le app che hanno utilizzato di recente le informazioni sulla tua posizione. Puoi fare clic su ciascuna app o servizio per regolare le autorizzazioni per accedere alle impostazioni della posizione o disattivare tutto l’accesso alla posizione attivando il dispositivo di scorrimento nella parte superiore dello schermo.

Impostazioni di privacy Android

Toccando “Migliora precisione” accederai alle impostazioni che individuano la tua posizione in modo diverso dal dispositivo GPS del tuo telefono. Android può cercare reti Wi-Fi nelle vicinanze per aiutarti a determinare la tua posizione in base alla tua vicinanza a tali reti. Android può anche mappare la tua posizione attraverso i dispositivi Bluetooth nelle vicinanze che trasmettono nella tua zona. Funziona anche se il tuo dispositivo ha il Bluetooth disattivato. Per mantenere anonima la tua posizione, puoi fare clic sui dispositivi di scorrimento su uno o entrambi su “Off”.

Impostazioni di privacy Android

Nella schermata “Posizione”, tocca “Metodo di localizzazione” per limitare l’accesso ai diversi modi di localizzare il tuo dispositivo. Il metodo di individuazione meno accurato è limitare Android ad utilizzare solo il GPS. Scegli questo metodo per la massima sicurezza della privacy.

Limitazione delle autorizzazioni dell’app

Quando installi un’app sul tuo dispositivo, quell’app avrà bisogno dell’autorizzazione per accedere ad alcuni servizi dal tuo telefono per abilitare alcune delle funzionalità dell’app. Sebbene non sia necessario accettare tutte le autorizzazioni richieste, alcune funzionalità potrebbero essere ridotte se si negano le autorizzazioni. Per questo motivo, la maggior parte delle persone accetta semplicemente qualsiasi richiesta di autorizzazione venga fatta dall’app durante l’installazione.

Molte app sfruttano questo fatto chiedendo autorizzazioni che non sono necessarie per adempiere alle sue funzioni. Ciò può includere l’accesso agli elenchi di contatti, al microfono, alla fotocamera o ad altre app. Può essere una buona idea passare attraverso alcune app per verificare le autorizzazioni concesse e forse revocarne alcune che non sembrano essere necessarie.

Impostazioni di privacy Android

Nel menu Impostazioni, trova l’impostazione “Applicazioni”. Ciò può trovarsi in una scheda Dispositivo, una scheda Personale o in un elenco in Impostazioni.

Impostazioni di privacy Android

Nel menu “Applicazioni”, tocca “Gestione applicazioni”. Verrà visualizzato un elenco di tutte le app installate sul tuo dispositivo Android. Tocca ogni app per cui desideri esaminare le autorizzazioni.

Impostazioni di privacy Android

Tocca “Autorizzazioni” per regolare i servizi a cui l’applicazione avrà accesso.

Impostazioni di privacy Android

Se guardiamo l’app della fotocamera, vediamo che ha accesso a “Camera” per ovvie ragioni. Inoltre, ha accesso alla tua “Posizione” per taggare la tua foto con dove è stata scattata se scegli quell’opzione. La fotocamera ha anche accesso al “Microfono” in modo da poter usare il controllo vocale per dire al telefono quando scattare la foto. Infine, l’app ha accesso a “Archiviazione” in modo da poter salvare le foto scattate sul dispositivo. Per disabilitare uno di questi, imposta il cursore su “Off”.

Sebbene sia ovvio il motivo per cui la fotocamera deve accedere a “Fotocamera”, le autorizzazioni per alcune app potrebbero non essere così ovvie. La disattivazione di un’autorizzazione richiesta potrebbe paralizzare la tua app. Non c’è bisogno di andare nel panico se ciò accade. Torna semplicemente all’applicazione e riattiva le autorizzazioni necessarie.

La tua privacy è importante

Che tu sia preoccupato di proteggere le tue informazioni private sul tuo dispositivo Android o che tu stia offrendo un dispositivo a tuo figlio, controllare le impostazioni sulla privacy è un buon modo per garantire che le tue informazioni rimangano private. Queste semplici misure ti aiuteranno a mantenere il livello di privacy giusto per te.

Un altro semplice passaggio consiste nell’impostare la connessione online tramite una rete privata virtuale (VPN). Questo sistema può aiutare a mantenere anonimi i dettagli sulla posizione dell’utente e l’utilizzo del Web e offre anche vantaggi come evitare restrizioni geografiche sui servizi di streaming video. Ulteriori informazioni su come una VPN può facilmente aiutarti a proteggere la tua privacy online.

Kim Martin
Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me